Chi Siamo

Noi RIFORMATORI SARDI liberaldemocratici

Sappiamo bene di vivere in un’epoca di storici e radicali mutamenti economici, sociali e politici che ci impongono di vincere le grandi sfide di innovazione e modernizzazione che attendono la Sardegna.

Siamo dunque UN GRANDE MOVIMENTO DI CAMBIAMENTO, nato e cresciuto in Sardegna, che affonda le sue radici nella cultura cattolica e liberaldemocratica e che ha l’obiettivo di mettere in moto la grande riforma complessiva della nostra isola, capace di ridurre e annullare, oggi e non domani, il gap che separa la nostra terra dalle altre realtà europee.

CREDIAMO SINO IN FONDO NELL’EUROPA, non soltanto nella sua unione economica, ma anche in quella politica e siamo convinti che il nostro futuro sia in Europa. Perciò ci battiamo per il riconoscimento dell’insularità come svantaggio strutturale. Non vogliamo elemosine, ma chiediamo di poter competere con pari opportunità con le altre regioni dell’Unione.

CREDIAMO CHE NEL MONDO GLOBALIZZATO, il futuro della nostra comunità sia rappresentato dalla forza e dalla coscienza della sua identità e dalla capacità che avrà di mettere in campo un progetto permeato di originalità tutta sarda, in grado di rappresentare l’ansia di riscatto del nostro popolo e la voglia della Sardegna e dei sardi di aprirsi verso il mondo. Per questo motivo poniamo la Costituente Sarda al centro della nostra azione politica.

VOGLIAMO UNA SOCIETÀ APERTA, libera e competitiva, in tutti i campi, da quello culturale a quello produttivo, che si sviluppi all’interno di un sistema di regole chiare e condivise. Siamo convinti che sia importante dare alla Sardegna istituzioni serie, autorevoli e sorrette dalla fiducia dei cittadini. Con i Referendum abbiamo aperto la strada per nuove regole al servizio della gente, adesso ci battiamo per il sistema delle garanzie. Perché sia compiuta la “democrazia dell’alternanza” è necessario che il governo regionale e quello degli Enti locali sia stabile, forte ed eletto direttamente dai cittadini, ma è anche necessario che esistano regole, limiti e contropoteri altrettanto forti.

CREDIAMO NEL MERCATO perché siamo convinti che generi benessere ma sappiamo che le regole della competizione e della libera concorrenza debbano essere coerenti con i principi di solidarietà indispensabili per proteggere le fasce più deboli della popolazione. Vogliamo perciò nuovo sviluppo, e che sia sviluppo vero, basato sul sistema delle imprese, che punti alla valorizzazione delle nostre risorse, in primo luogo di quelle legate all’ambiente. Rifiutiamo però ogni schema da monocultura produttiva e non dimentichiamo che la trasformazione dei modelli economici necessita di tempi adeguati e di strumenti che permettano al mondo del lavoro di superare i problemi della riconversione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it