DEDONI (Riformatori): Ryanair, intervista Repubblica a Jacobs svela gravi responsabilità di Giunta e Governo

Ryanair, intervista Repubblica a Jacobs svela gravi responsabilità di Giunta e Governo

“Quanto affermato dal responsabile marketing di Ryanair, Kenny Jacobs, nell’intervista uscita oggi su Repubblica mette in chiara luce gli aspetti più sconcertanti e le gravissime responsabilità della Giunta regionale nella drammatica vicenda dell’addio alla Sardegna da parte del vettore low-cost irlandese, che rischia di abbattersi come una catastrofe sulla nostra industria turistica nella colpevole indifferenza di chi ha la responsabilità di governare il settore dei trasporti nell’Isola”, dichiara il capogruppo dei Riformatori Sardi – Liberaldemocratici in Consiglio regionale, Attilio Dedoni.
“L’assessore Deiana ha preso in giro prima la giunta Cappellacci, nelle vesti di consulente, e ora quella guidata da Pigliaru”, attacca Dedoni. “Da quando l’esimio professore di diritto gravita nell’orbita della Giunta regionale, i trasporti in Sardegna sono tornati indietro di almeno vent’anni. Nell’intervista di oggi, il nome della nostra Isola non compare neanche, a dimostrazione del fatto che l’esecutivo non ha in atto alcuna trattativa per riportare Ryanair nei nostri scali: la smobilitazione ormai è data per acquisita e non ci saranno passi indietro. Jacobs afferma che la nuova frontiera per i collegamenti low-cost in Italia è rappresentata dalle regioni del Sud, in particolare Sicilia e Calabria, anche grazie alle agevolazioni tariffarie concesse dal Governo nelle ultime settimane. C’è forse qualcosa che i sardi dovrebbero sapere? Sono state riconosciute agevolazioni da cui la Sardegna è rimasta esclusa? A che gioco sta giocando il Governo e quale è il ruolo della Giunta regionale in tutto questo?”
“L’azione congiunta del governo Renzi e della giunta Pigliaru mira ad affossare l’Isola, nascondendosi dietro il paravento dei finti Patti per la Sardegna con cui si cerca di distrarre l’opinione pubblica mentre si continua ad agire contro gli interessi del popolo sardo”, conclude il capogruppo. “Deiana sta distruggendo la nostra industria turistica, perché evidentemente gli interessi che il centrosinistra deve portare avanti sono altri. Non resta che confidare nell’imminente rimpasto, perché possa essere l’occasione per imprimere un radicale cambio di rotta nelle politiche dell’esecutivo in materia di trasporti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it