Nando Gallese: “La Bandiera dei Quattro Mori (bendati e non)”

La bandiera, inizialmente, era legata alla Corona d’Aragona, e stava a rappresentare la “Reconquista” spagnola contro i mori che occupavano buona parte della penisola Iberica
Infatti è composta dalla croce di San Giorgio, simbolo pure dei crociati che combattevano gli stessi mori in Terra Santa e le quattro teste mozzate con la benda sulla fronte (simbolo di regalità) che rappresentavano quattro importanti vittorie conseguite dai aragonesi in Spagna
Con l’istituzione del “Regno Sardo” i catalano/aragonesi tennero per sé la bandiera con “Quattro Pali Rossi in Campo d’Oro” e cedettero alla Sardegna quella dei “Quattro Mori con le bende sulla fronte”.
È ipotizzabile che, successivamente essa fosse stata storicamente interpretata come l’icona dei quattro giudicati
Quindi la bandiera non è di origini sarde, ma è entrata a far parte del sentimento popolare, leggendo in essa la storia successiva alla vittoria sui mori saraceni che permise la fondazione dei quattro giudicati, perfettamente espressa , per coincidenza, dai quattro mori.
L’orientamento dei volti è variabile, ma prevalentemente rivolto a sinistra (interessante osservare le recenti modifiche nel simbolo regionale, operate, prima da Soru, con cambio dell’orientamento delle teste per sottolineare anche il cambio di orientamento politico, poi da Cappellacci con ripristino del precedente simbolo storico: spoiling system anche per le bandiere)
Nel XVII secolo, per un verosimile errore di stampa, le bende coprirono gli occhi ai Mori.
Con questa errata rappresentazione, lo stemma è rimasto, a rappresentare l’isola, fino all’arrivo dei Savoia (1720) che vi aggiunsero “l’Aquila Sabauda portante una Croce Bianca in Campo Rosso bordato di Azzurro”.
Questa nuova veste fu inserita nel tricolore, adottato da Carlo Alberto (1848)
(per saperne di più http://www.slideshare.net/giotoc/bandiera-dei-4-mori)

Nando Gallese – San Gavino Monreale
Componente Coordinamento Territoriale Medio Campidano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it