Galsi, Cossa (Riformatori): l’addio al progetto dimostra il pressapochismo di questa Giunta Abbandonano il Galsi senza avere un’alternativa alla metanizzazione dell’Isola

Il loro progetto non è rivendicare un diritto ma andare a Roma col cappello in mano per chiedere di intervenire chissà quando e chissà come

 

CAGLIARI 13/05/2014. “L’addio al Galsi senza avere un’alternativa valida è estremamente grave. Significa che questa Giunta non ha uno straccio di idea su cosa fare per la Sardegna e tantomeno di come metanizzare l’Isola. Il dilettantismo può essere letale”. Lo dichiara il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, commentando la decisione della Giunta di dire addio al progetto Galsi.

 

“Il problema energia per la Sardegna – dice ancora Cossa – è tra i più gravi handicap infrastrutturali che la nostra regione deve sopportare. La decisione dell’esecutivo sul Galsi si ripercuoterà ancora una volta sulle famiglie e sulle imprese che saranno costrette chissà ancora per quanto tempo a sopportare costi dell’energia infinitamente più alti rispetto agli altri cittadini italiani. Il loro progetto non è rivendicare un diritto ma andare a Roma col cappello in mano per chiedere di intervenire chissà quando e chissà come”.

Ufficio stampa Riformatori sardi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it