Daniela Nurra: “La forza dell’impegno”

Nurra DanielaDopo quasi due anni di amministrazione iniziano a vedersi i nodi che non si dipanano.L’amministrazione del centro sinistra che guida la città di Oristano arranca sempre più nelle proprie scelte e indecisioni politiche con una opposizione che gli dà la sveglia.
I veri ostacoli?Una burocrazia lenta e farraginosa, una macchina amministrativa che aggroviglia la matassa anziché sbrogliarla, una Giunta che riversa le proprie responsabilità e scelte accusando di inadempienze e negligenze il personale del Comune.Certo non è facile svolgere il ruolo di consigliere di opposizione essendo per di più la sola rappresentante del Partito in seno all’amministrazione comunale;soprattutto per chi fa parte di un partito poi, come il nostro dei Riformatori Sardi, che è malvisto per tutte le azioni innovatrici, rivoluzionarie e “scomode” al solito modo di fare politica.
Perché i Riformatori Sardi sono scomodi quando attaccano le prebende dei Consiglieri Regionali e lo status quo delle province, sono scomodi quando chiamano a raccolta i cittadini a firmare per iniziative come quella delle accise, per citare solo l’ultima in ordine cronologico.
Come si comporta un Consigliere Comunale dei Riformatori Sardi in un comune di 32.000 abitanti? Innanzitutto testimoniando l’impegno costante nell’affrontare i problemi dei cittadini e nel confrontarsi con loro e nel ricordare a chi governa quali sono i compiti e i doveri : rispondere alle esigenze della cittadinanza. Ciascuno nel suo piccolo deve poter dare il suo contributo.
Questa è la politica: contribuire al bene comune con i piccoli successi, risultati o anche solo risposte di ogni giorno. Poter favorire processi virtuosi versus quelli viziosi insiti da decenni di cattivo senso del modo di amministrare e gestire.Comunicare, informare e ascoltare le esigenze dei cittadini per poter costruire un nuovo modo di pensare l’attività politica e poter, quindi, costruire una società capace di sperare nel futuro.
E’ da ciascuno di noi che può partire la “rivoluzione-innovazione”, proprio così come dichiarato da più voci durante l’incontro degli Stati Generali del Partito ad Oristano; una rivoluzione né violenta né aggressiva ma che porti a risultati concreti, primo tra tutti dare nuova linfa e fiducia nelle istituzioni dal più piccolo livello a quello più elevato.E’ nelle risposte che noi amministratori diamo ogni giorno, nei piccoli gesti che il cittadino può trovare conferma e conforto in un oggi così poco sereno.
E’ in tal modo che possiamo costruire un domani ricco di prospettive per la Sardegna tutta che necessita di certezze e riconoscimenti dei diritti così a lungo vilipesi.In che chiave può essere letta la bocciatura all’emendamento che avrebbe consentito alla Sardegna di dividersi dalla Sicilia ed eleggere i propri rappresentanti al Parlamento europeo?
Nel diniego, ancora una volta dei diritti e delle prerogative del popolo sardo!Solo I Riformatori Sardi hanno cercato di ottenere questo importante risultato! Ma la strada del perseguire obiettivi validi e utili ai più era, è e rimane una priorità in Sardegna, così come ad Oristano.
Ma noi ci siamo:
I Riformatori Sardi ci sono, e continueranno ad esserci e farsi sentire.

Daniela Nurra
Consigliere comunale dei Riformatori Sardi
e Vice Presidente del Consiglio di Oristano

Un commento su “Daniela Nurra: “La forza dell’impegno””

  1. Antonello

    Questa signorina è la coordinatrice provinciale di Oristano? Mi sembra molto capace!

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it