Pepe Deiala: “Considerazioni su pari opportunità”

Pepe DeialaDa troppo tempo si parla di mancato riconoscimento di pari opportunità a svantaggio del genere femminile, ma notiamo che più se ne parla in senso di rivendicazione e più la parità si allontana.
Non sarà il caso di cominciare ad affermare invece il contrario, e che cioè , la parità l’abbiamo raggiunta da quando ci siamo messe in gioco partecipando attivamente alla vita sociale, alla vita politica , alla vita lavorativa, senza rivendicare canali privilegiati ma scelte esclusivamente per la nostra intelligenza , per la nostra capacità di affrontare i problemi , e per la nostra determinazione a confrontarci alla pari.
Questo dobbiamo chiedere ed essere però conseguenti impegnandoci a scegliere e non ad essere scelte.
Anche in questa ultima tornata elettorale molte donne sono state candidate ma poche le elette.
Io non voterò mai una donna perché è donna , così come non ho mai votato un uomo se non meritava di essere votato. Ma voterò la persona uomo o donna che merita il mio voto.
Ma siamo veramente convinte che lottare per le quote rose un po’ dappertutto ci cambi la vita? O non sarà il caso di discernere la partecipazione della donna al confronto , ragionando sul fatto che probabilmente dobbiamo smetterla di imitare i modelli maschili anziché inseguirli .
Perché li abbiamo imitati nei modelli più deleteri a cominciare col fumo a finire col turpiloquio, all’uso delle armi , anche noi volevamo fare il servizio militare per imitare un modello anziché fare le scelte dopo aver valutato se fosse opportuno o no un servizio del genere. Tanti esempi si possono fare ma la sostanza non cambia .E’ necessario che ci rapportiamo con gli altri da donne e non da uomini.
Ritorniamo invece a parlare di valori educativi per aiutare tutto il genere umano di qualunque età, sesso e razza ad avare consapevolezza di sé.
E come qualcuno dice che la vera festa della donna sarà quando non ci sarà più , cosi io dico che la pari opportunità ci sarà solo quando crederemo in noi e convinceremo gli altri a credere in noi , senza regali.

Pepe Deiala

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it