Europee: il COMITATO DEI SINDACI da il via alla campagna di informazione sul perché del boicottaggio del voto

“La nostra autonomia commissariata dai siciliani”

CAGLIARI 10/04/2014. Autonomia sarda commissariata dagli europarlamentari siciliani. Inaccettabile, secondo il COMITATO DEI SINDACI, promosso dai Riformatori sardi, che rilanciano il boicottaggio delle elezioni europee. All’indomani del dibattito in Consiglio regionale sulla mozione sul titolo V della Costituzione,dove gli stessi partiti ( PD e FI) che hanno straparlato di Autonomia mentre alla Camera bocciavano il collegio sardo per le europee, il COMITATO DEI SINDACI, annuncia per mercoledì prossimo una giornata di mobilitazione e informazione nei comuni sardi per spiegare perché è giusto non recarsi alle urne il 25 maggio, per il rinnovo del Parlamento europeo.

“Ci riempiamo la bocca di “difesa dell’autonomia”, ma i sardi non saranno presenti nelle sedi dove si decide davvero, cioè in Europa – sottolineano i Riformatori sardi – per decisione delle segreterie romane, che ancora una volta hanno impedito la costituzione del collegio Sardegna. Per quale motivo i sardi dovrebbero recarsi alle urne sapendo che il loro voto sarà inutile? Chi andrà a votare non farà altro che regalare il voto ai candidati siciliani che non hanno alcun interesse a difendere al Parlamento europeo gli interessi della Sardegna”.

“Noi siamo profondamente europeisti,concludono i primi cittadini. Ma proprio per questo vogliamo avviare una grande mobilitazione per la disobbedienza civile. Con il boicottaggio delle europee i sardi daranno un segnale chiaro e forte a Roma: la Sardegna non è più disposta ad accettare di essere schiaffeggiata e bistrattata da una politica romana che vuole togliere ogni opportunità e ogni ruolo alla Sardegna”.

Danilo Artizzu, sindaco di Siurgus Donigala

Giuseppe Caria, sindaco di Burcei

Gabriele Marini, vice sindaco di Quartu

Antonello Demelas, Samugheo

Antonello Passiu, Villa Sant’Antonio

Antonio Scampuddu, Luogosanto

Federico Palmas, San Giovanni Suergiu

Mariano Cogotti, Piscinas

Francesco Loi, sindaco di Musei


Ufficio stampa Riformatori sardi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it