RIFORMA DEL TITOLO V, COSSA (RIFORMATORI): MA DI QUALE AUTONOMIA PARLIAMO SE IL PD A ROMA VOTA CONTRO GLI EUROPARLAMENTARI PER LA SARDEGNA?

CAGLIARI 09/04/2014. “Ma di quale autonomia vogliamo parlare se a Roma il Pd vota contro il collegio per la Sardegna per le elezioni europee, impedendo così ai sardi di poter eleggere almeno un europarlamentare. I voti dei sardi serviranno solo per eleggere europarlamentari siciliani e questo è insopportabile”. Lo ha detto, concludendo il suo intervento in Consiglio regionale sulla riforma del titolo V della Coatituzione, il coordinatore regionale dei Riformatori sardi Michele Cossa.

“Occorre evitare – ha proseguito Cossa – il varo di una norma che consenta allo Stato qualunque intervento legislativo senza garanzie per le autonomie regionali”. La riforma, ha sottolineato Cossa , “contiene però alcuni aspetti positivi come la cancellazione della norma che consentiva alle regioni ordinarie di poter chiedere condizioni particolari di autonomia, vera beffa per le regioni speciali”. Cossa ha sottolineato come sia importante cogliere l’occasione della riforma costituzionale proposta dal governo, non solo per difendere le prerogative della Sardegna, ma anche “di riscrivere finalmente lo Statuto con l’Assemblea costituente che noi abbiamo proposto da tempo e che è stata approvata dai sardi con il referendum”.

Ufficio stampa Riformatori sardi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it