Pierpaolo Vargiu (Riformatori sardi): Pigliaru e tutti i sardi reagiscono alla gravissima decisione del Governo di impugnare le accise

CAGLIARI 21/03/2014. “La decisione odierna del Governo Renzi di impugnare la legge regionale che taglia i costi della benzina in Sardegna è l’ennesima certificazione che per la Sardegna non esistono governi amici”. Lo dice il deputato dei Riformatori sardi e presidente della commissione Sanità della Camera, Pierpaolo Vargiu.
“Dopo la beffa che ci impedirà di eleggere parlamentari europei, dopo il teatrino sull’alluvione – dice ancora Vargiu – ora arriva l’ennesimo intervento a gamba tesa contro la Sardegna! L’accordo Soru -Prodi del 2007, ha scaricato sulla Sardegna i costi della sanità, della continuità territoriale e del trasporto pubblici locale, ma non si vede nessuna delle contropartite attese”.
Al Presidente della Regione Pigliaru, conclude Vargiu, “chiediamo dunque di reagire immediatamente a questo ulteriore schiaffo alla Sardegna: i Riformatori saranno al suo fianco. E a tutti i sardi chiediamo di svegliarsi: da Roma non arriverà nessun regalo, i nostri interessi legittimi dobbiamo imparare a difenderli da soli, tutti insieme”.


Ufficio stampa Riformatori sardi

2 commenti su “Pierpaolo Vargiu (Riformatori sardi): Pigliaru e tutti i sardi reagiscono alla gravissima decisione del Governo di impugnare le accise”

  1. Danilo Secci

    Purtroppo è un destino oscuro quello di noi Sardi, dobbiamo sempre combattere con i governi,nessuno ci ascolta, e quando lo fanno fraintendono il nostro grido

  2. Pierluigi

    E ora che i sardi dicano la loro, è ora che tutti i sardi,gli stessi cittadini sardi che hanno lottato al fianco dei Riformatori, gli stessi sardi che non vogliono le province, che vogliono la benzina a metà prezzo vengano finalmente ascoltati

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it