Vargiu (Riformatori sardi): “La Sardegna chiede al Senato di essere rappresentata in Europa. Per la Sardegna in Europa, siamo alla svolta: una proposta di legge sulle elezioni europee sta per essere discussa nell’Aula del Senato”. Lettera ai capigruppo del Senato

CAGLIARI 04/03/2014. “Per la Sardegna in Europa, siamo alla svolta: una proposta di legge sulle elezioni europee sta per essere discussa nell’Aula del Senato”. Lo dice il deputato dei Riformatori sardi e presidente della commissione Sanità della Camera, Pierpaolo Vargiu. “E’ la volta buona che tutti i gruppi politici possano finalmente dimostrare la propria attenzione per le peculiarità della Sardegna, rendendo autonoma la nostra circoscrizione elettorale e consentendoci così di avere diritto di rappresentanza al Parlamento europeo”.

Un diritto, prosegue Vargiu, “che in questi difficilissimi tempi di crisi economica vale oro per la Sardegna e per i sardi.I parlamentari sardi, da soli, non possono vincere la sfida. Siamo 18 deputati alla Camera e appena 8 al Senato: la nostra buona volontà, certificata dalle tante proposte di legge da noi presentate per difendere la Sardegna in Europa, non va da nessuna parte. E’ invece necessario che si esprimano i partiti nazionali, quei partiti in cui tanti di noi militano, a cui tantissimi sardi danno il loro voto”.

Il presidente della commissione Sanità della Camera ha inviato una lettera a tutti i capigruppo del Senato (dove sta per approdare la legge elettorale per le europee), “perchè dicano con chiarezza se intendono garantire il diritto dei sardi e della Sardegna ad essere rappresentati in Europa. Spero di avere soltanto risposte affermative: il silenzio o le risposte negative sarebbero un immotivato schiaffo in faccia alle legittime aspettative di tutti i sardi”.
Ecco il testo della lettera

Ai Capigruppo del Senato della Repubblica

e per conoscenza a tutti i senatori eletti in Sardegna

 

Caro Presidente,

le elezioni europee rappresentano un’importantissima occasione di partecipazione, che diventa una vera scommessa per il futuro per le Regioni italiane, come la Sardegna, che vedono nell’integrazione europea un’opportunità straordinaria per uscire da contesti di marginalità – anche legati alla condizione di insularità e alla demografia – rispetto alle scelte altamente penalizzanti delle proprie peculiarità culturali, sociali ed economiche.

Il sistema elettorale proporzionale con preferenze, adottato in Italia per le elezioni europee, e l’inclusione della regione Sardegna all’interno del collegio elettorale “Isole” impediscono sostanzialmente alla Sardegna di esprimere parlamentari europei, dal momento che la nostra regione viene soverchiata numericamente dalla popolazione siciliana, che è oltre tre volte quella sarda. Il tutto naturalmente crea un immenso danno alla nostra Isola e allo spirito europeistico della nostra gente, che determina una crescente disaffezione allo stesso momento elettorale.

L’occasione della proposta di legge sulle elezioni europee, di imminente discussione al Senato, consente di sanare un’ingiustizia, creando una circoscrizione Sardegna autonoma rispetto alla Sicilia, a cui sia assegnato il numero di parlamentari europei correttamente parametrato alla popolazione isolana.

Le numerose proposte di legge in tal senso, pure presentate dai parlamentari sardi di tutti gli schieramenti, non hanno infatti speranza di approvazione in assenza di una complessiva iniziativa parlamentare, che vada secondo giustizia, assecondando il legittimo desiderio di rappresentanza del popolo sardo.

Ti trasmetto in allegato copia dell’emendamento che potrebbe essere risolutivo.

E ti chiedo di presentarlo in Aula nella imminente discussione della legge, nella convinzione che il tuo Gruppo vorrà consentire alla Sardegna e ai sardi il pieno diritto di rappresentanza nel prossimo Parlamento europeo.

Pierpaolo Vargiu

Deputato sardo

Presidente della Commissione Affari Sociali – Camera dei Deputati

Scarica l’emendamento in pdf >>


Ufficio stampa Riformatori sardi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it