Cagliari, Riccardo Cioni: La politica si fa tra la gente

All’indomani delle elezioni Regionali 2014 che purtroppo hanno visto la sconfitta della coalizione di centro destra e del candidato Presidente, occorre che tutti noi mettiamo da parte l’amarezza per il risultato e iniziamo a fare attente riflessioni sul futuro.

Nonostante le grandi battaglie portate avanti in questi anni dal nostro partito e i risultati ottenuti che hanno dato inizio a un concreto cambiamento, il vero vincitore di queste elezioni è stato il disgusto e il distacco dalla politica che ha portato a votare soltanto il 50% dei Sardi.

Come non capire coloro che si sono sentiti traditi da una certa classe politica, quella stessa classe politica che negli ultimi anni si è caratterizzata più per gli scandali che per l’impegno per la comunità…

Ritengo però che una strada percorribile ci sia, o che comunque ci debba essere, per poter restituire credibilità alla politica al fine di risollevare le sorti della nostra regione, in primis, e del nostro paese tutto.

A mio avviso, per ristabilire un rapporto fiduciario costruttivo tra i cittadini e i loro amministratori, occorre ripartire da una “politica di quartiere” che vede questi ultimi quotidianamente presenti nel territorio e a disposizione dei primi.

E’ necessario dunque programmare e realizzare progetti concreti ritagliati su misura sulle esigenze peculiari di ogni territorio, prescindendo da qualsiasi ragione meramente elettorale.

Solo così si potrà auspicare ad una rinascita della politica sana e al servizio della res publica.

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it