Peppino La Rosa: “Il Sulcis deve passare dall’industria al turismo”

Peppino La Rosa, ex dirigente scolastico, è Coordinatore Provinciale dei Riformatori Sardi nel Sulcis Iglesiente. Consigliere regionale dal 1994 al 1999, ora è candidato nel collegio del Sulcis.

Quali sono le proposte che hanno avuto più successo nel territorio?
La cancellazione delle province è un tema molto avvertito nel Sulcis Iglesiente. Sarà un processo lungo e complesso ma noi non molliamo, fino alla cancellazione di tutte e otto le province, per giungere all’attuazione di una vera riforma degli enti locali. Un’altra iniziativa che ha coinvolto tantissime persone è stata quella sul taglio delle accise sui carburanti: abbiamo raccolto più di 4mila firme. Inoltre, continuiamo a sostenere con forza la zona franca integrale.

Come attuare il rilancio economico del territorio?
Siamo in una fase di passaggio da un sistema basato sull’industria, che è destinato a non avere futuro, a un nuovo piano basato sul turismo. Il punto di partenza è la proposta di legge n.171 del 26 maggio 2010, “Piano di rilancio e di sviluppo economico del Sulcis Iglesiente”: un pacchetto di proposte che prevedevano interventi nel settore turistico, agroalimentare e dei servizi, nonché la costruzione di nuove strade e strutture ricettive. È una proposta che toccava i punti giusti per avviare questa delicata fase di transizione.

Qualche altro progetto da realizzare?
Molto interessante è anche l’idea di un gruppo di ex lavoratori Alcoa di creare un parco tematico sulla storia della Sardegna, il Sevland, che speriamo possa nascere nel comune di Musei. Questo è un territorio in cui si parte quasi da zero, e il nostro impegno per farlo rinascere sarà costante.

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it