Antonio Scampuddu: “La ripresa grazie ad un turismo incentrato non solo sul mare”

Antonio Scampuddu, candidato nel collegio di Olbia-Tempio, ha 43 anni, è libero professionista ed è laureato in Pianificazione urbanistica. Sindaco di Luogosanto dal 2010, è stato consigliere comunale e assessore ai Lavori Pubblici dal 1995 al 2000.

Quali prospettive ha la Sardegna?
La Sardegna deve decidere quale strada intraprendere. Il turismo non dev’essere incentrato solo sul mare, che comunque rimane l’ingrediente principale. Per essere competitivi occorre allungare le stagioni turistiche con un prodotto che comprenda anche il settore agroalimentare, quello della cultura e delle tradizioni. Tutto deve essere finalizzato a questo, compresa l’istruzione dei nostri ragazzi. Solo così il turismo può diventare il volano dell’economia sarda.

Su quali altri punti è incentrato il suo programma?
Un punto trainante per l’economia del Nord Sardegna è l’allevamento bovino. Un altro obiettivo importante è valorizzare le risorse archeologiche come i nuraghi, e in generale l’ambiente e il paesaggio, tutti fattori strettamente legati allo sviluppo economico. Solo così, e lo dico da padre di due bambini, potremo dare ai nostri giovani una prospettiva di lavoro e sviluppo.

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it