Rivoluzione nei trasporti a Sestu, a febbraio la metropolitana arriva al Policlinico Emendamento di Cossa (Riformatori) in Finanziaria per un milione e mezzo di euro

CAGLIARI 24/01/2013. È una vera e propria rivoluzione quella che si annuncia nel trasporto pubblico a Sestu nei prossimi mesi. Entro febbraio, con l’apertura della relativa stazione, verrà inaugurato il nuovo tratto della metropolitana Gottardo-Policlinico universitario. E in vista di ciò la regione, con un emendamento alla legge finanziaria presentato da Michele Cossa, ha stanziato un milione e mezzo di euro (500mila l’anno per i prossimi tre anni) per il potenziamento dei collegamenti tra i comuni dell’area vasta e lo stesso Policlinico.

“A trarne i maggiori benefici – spiega Cossa – sarà Sestu, da sempre gravemente penalizzato nei collegamenti pubblici, che finalmente potràvedere coronato il sogno, che sembrava irrealizzabile, di godere di un servizio di trasporto di tipo urbano. In attesa che nei prossimi anni venga realizzato l’ulteriore tronco della metropolitana che lo collegherà a Cagliari.

Gli incontri sono iniziati mesi fa, e vi hanno partecipato lo stesso Cossa, il sindaco di Sestu Aldo Pili e i dirigenti dell’Arst e dell’assessorato regionale dei trasporti, che sta definendo il progetto di ristrutturazione delle linee che attualmente collegano Sestu al capoluogo”.

Con le nuove risorse messe a disposizione dalla Regione verrà attivato un bus navetta che opererà in sincronia con i treni della metropolitana (i quali avranno una frequenza di 10 minuti), che in 20 minuti porteranno i passeggeri in piazza Repubblica.

Contemporaneamente verranno aumentate le corse sulla “storica” linea Sestu-Piazza Matteotti, attualmente quella piùfrequentata, con l’obiettivo di arrivare in breve tempo ad una frequenza di tipo urbano (ogni 15 minuti).


Ufficio stampa Riformatori sardi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it