Finanziaria, Cossa (Riformatori): grande vittoria sulle accise, ora si può tagliare il costo della benzina.

CAGLIARI 16/01/2013. Michele Cossa, coordinatore regionale dei Riformatori sardi, è soddisfatto per il via libera alla Manovra. “Si tratta – dice – di un testo molto importante che contiene provvedimenti che danno risposte concrete alle richieste dei sardi”.

In particolare, la questione del taglio del costo della benzina, su cui i Riformatori hanno ingaggiato una battaglia che ha avuto alle spalle un grandissimo consenso (oltre 100mila le firme sulla petizione) da parte dei sardi. “In commissione Bilancio – spiega Cossa – abbiamo fatto fuoco e fiamme per introdurre nel testo la questione accise, sulla quale i Riformatori hanno raccolto oltre 102mila firme in pochi mesi. La Finanziaria sancisce che nelle entrate spettanti alla Regione sono comprese anche le imposte di fabbricazione su tutti i prodotti che ne siano gravati generate nel territorio regionale, anche se riscosse nel restante territorio dello Stato: questo consente alla Regione di incassare un miliardo in più all’anno, che a questo punto potrà essere destinato al taglio del costo della benzina e dei carburanti in generale”.

Un fatto storico, anche perché, dice ancora il coordinatore regionale dei Riformatori, “si tratta di denari dei sardi che lo Stato ci prendeva ingiustamente. L’abbattimento delle accise sui carburanti è un diritto dei sardi. Tra le diverse politiche in grado di innescare un circolo virtuoso di sviluppo vi è quella delle esenzioni fiscali dei prodotti petroliferi. L’economia Sarda, tra le economie delle regioni italiane, è quella che mostra oggi le maggiori difficoltà anche a causa dell’obiettiva condizione di insularità e perifericità. La stessa identità culturale del Popolo Sardo costituisce il presupposto per la costruzione di una forte e decisiva negoziazione con lo Stato e le Istituzioni Europee per l’accrescimento economico e sociale. Conseguentemente devono essere concesse agevolazioni tariffarie-fiscali a favore dei cittadini residenti e delle imprese operanti nel territorio regionale sui prodotti petroliferi immessi al consumo nel territorio della Regione Sardegna”.

Importantissima anche la questione della cosiddetta continuità territoriale con le isole minori. “Grazie a un nostro emendamento – dice ancora Cossa – il Consiglio regionale ha approvato un testo che stabilisce una volta per tutte che i sardi possono andare e tornare da La Maddalena, Asinara e Carloforte a tariffe super scontate”. Il testo prevede che le tariffe agevolate in materia di trasporto marittimo locale attualmente in vigore a favore dei residenti nelle Isole di La Maddalena, San Pietro e l’Asinara, sono estese anche agli altri residenti in Sardegna. “Si tratta – spiega Cossa – di un provvedimento importante e che avevamo fatto approvare in commissione”.

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it