Finanziaria, i Riformatori: Capelli disinformato e distratto.

La smetta di sputare veleno e studi. Sulle accise della benzina non c’è alcun bisogno della commissione paritetica.
Questa maggioranza taglia le tasse ai sardi, i suoi nuovi compagni del Pd li tartassano. Se ne faccia una ragione

CAGLIARI 12/01/2014. “È sorprendente leggere le dichiarazioni dell’on. Capelli. Sorprendente perché da un deputato, seppur nominato, ci aspetteremo che studiasse prima di aprir bocca. Dovrebbe sapere che l’articolo 8 dello Statuto, riformato con la legge 296 del 2006, non ha alcuna necessità di norme di attuazione. Del resto così ha stabilito anche la Corte costituzionale costringendo lo Stato a pagare quanto doveva. Dunque la legge Finanziaria regionale, con l’emendamento approvato in commissione, non fa altro che stabilire un principio sacrosanto che è anche sostanza: la compartecipazione sulle accise nella misura dei nove decimi va calcolata a favore della Sardegna su tutti i petroliferi lavorati nella nostra Isola. Si metta l’anima in pace, l’on. Capelli: questa maggioranza taglia le tasse, a iniziare da quella sulla benzina. A differenza dei suoi nuovi compagni del Pd che, invece, le tasse le aumentano”. Lo dicono i Riformatori sardi, replicando alle dichiarazioni del deputato Roberto Capelli.

Sputare veleno, proseguono i Riformatori, “è la vecchia tattica usata da chi, non avendo argomenti, cerca di distrarre gli altri sparandola grossa”.


Ufficio Stampa Riformatori Sardi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it