Lettera ai promotori

In apparenza, il Porcellum elettorale sembrerebbe pronto ad essere divorato dalla politica: tutti i partiti dicono di volerlo abolire e sono continui i richiami del Presidente della Repubblica perchè l’Italia non sia mai più chiamata a votare con questo sistema che è un insulto al buon senso e alla libertà di scelta dei cittadini.
Ma, nonostante tutto, se si andasse a votare tra qualche mese, resta altissimo il rischio che ci troviamo nuovamente ad eleggere un Parlamento di nominati, scelti sulla base della fedeltà e non sulla base della capacità.
Anzi, il rischio è ancora peggiore!
A dicembre, la Corte Costituzionale si pronuncerà sulla legittimità dell’attuale “premio di maggioranza”, per cui il rischio è che l’attuale Porcellum possa essere cambiato in peggio: un vero e proprio “Porcellinum mostruoso, con due teste”, che unisca le “liste bloccate dei nominati”, al vecchio sistema proporzionale, che pensavamo ormai superato.
Una cosa gradita a molti partiti (e sopratutto ai loro “capibastone”), ma che porterebbe ad un Parlamento senza maggioranze, contrario a qualsiasi interesse degli italiani.
La Sardegna, regione record nella raccolta delle firme contro il Porcellum, ancora una volta fa sentire forte la sua voce al fianco del cittadino e partecipa al NO PORCELLUM DAY nazionale, con una propria iniziativa romana, promossa dai RIFORMATORI:

NO PORCELLUM DAY, NO PORCELLINUM “MOSTRO A DUE TESTE”.
LA SARDEGNA CONTRO LA LEGGE DEI NOMINATI.

ROMA, GIOVEDI’ 31 OTTOBRE, ORE 9, 30, PIAZZA PANTHEON
Sarà presente Roberto Giachetti, Vice Presidente della Camera, che continua il suo digiuno ad oltranza.
Nel corso della manifestazione verrà distribuito autentico maialetto sardo: arrosto, come vorremmo che finisse il Porcellum……..
Sei invitato a partecipare e ad invitare tutti gli amici sardi che risiedono a Roma…….

4 commenti su “Lettera ai promotori”

  1. Paolo

    Ormai siamo abituati all’ingovernabilità, e i parlamentari non fanno nulla per cambiare questa situazione assurda.

  2. Stefano

    Simpatica l’idea di distribuire maialetto sardo arrosto! Speriamo che il porcellum faccia la stessa fine.

  3. danilo secci

    Grandissima iniziativa da parte dei Riformatori sardi,bellissima l’idea di distribuire maialetto arrosto

  4. Alessandro Matta

    Questa legge elettorale va cambiata,perchè è davvero una porcata

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it