Monserrato, no alla chiusura del consultorio

“È notizia di questi giorni che a maggio il consultorio di Monserrato verrà chiuso e che verrà trasferito nel poliambulatorio di Selargius lasciando così Monserrato senza nessun servizio sanitario. Già un anno fa è stato trasferito in via Romagna il servizio di igiene mentale che si trovava in via Tito Livio negli ex locali della scuola elementare lasciando attivo solo il servizio delle vaccinazioni. Il consultorio familiare è un servizio importantissimo per la nostra comunità e non solo, in quanto si rivolgono anche utenti da tutto l’hinterland in cui operano diverse figure professionali,2 psicologi, 1 pediatra, una ginecologa, 1 assistente sanitario e assistenti sociali. È un servizio di assistenza alla famiglia e alla maternità che ha come scopo la tutela della salute della donna, della coppia, della famiglia, un punto di riferimento per i giovani fino ai 25 anni per parlare di sessualità responsabile, gravidanza, violenza. Ci sono 4 gruppi nascita la settimana e 2 gruppi di sostegno alle coppie. Inoltre c’è il servizio screening per il k alla cervice con il papa test che verrà trasferito a Selargius già a maggio. E’ una cosa gravissima per il comune di Monserrato la perdita dell’unica struttura sanitaria che è rimasta, non ci stiamo a essere ancora una volta privati di un servizio così importante”. Lo dichiara la coordinatrice cittadina di Monserrato, Maristella

Lecca.
Sanità

14 commenti su “Monserrato, no alla chiusura del consultorio”

  1. Vero sardo

    E una vera ingiustizia,far mancare ad un comune una struttura così importante,lasciando i cittadini abbandonati a se stessi

  2. Alessandro

    Grazie Maristella Lecca e grazie ai riformatori per averci dato questa preziosa informazione,è una vergogna!!!!

  3. sardovero

    E una cosa pessima quella che ho appena letto,e una vergogna che spostino una struttura cosi importante da Monserrato

  4. Michele

    Riformatori di monserrato ribellatevi,e fate in modo che ci lascino questa importante struttura

  5. giuseppe

    Come è possibile una cosa del genere,come si può spostare una struttura così importante da monserrato!!

  6. Michele Manca

    Non riesco a capire perchè spostare una struttura così importante da monserrato

  7. Carlo

    Monserrato ha 20.000 abitanti, non è un paesino. Non ha senso trasferire tutto a Selargius!

  8. rossano angioni

    Cosa si pensano di risolvere spostando una struttura cosi importante,creano solo disagi,come sempre d’altronde

  9. Alessio Ledda

    Dobbiamo fare qualche cosa!!,è un ingiustizia che spostino una struttura cosi importante da monserrato

  10. Andrea Diomedi

    Non riesco a capire come mai si prendono sempre le scelte sbagliate!!! Ora perchè lasciare Monserrato senza un servizio sanitario.

  11. Gianfranco

    Questo dimostra, per i cittadini che non l’hanno ancora capito, l’inconsistenza del sindaco e della nostra giunta comunale.
    I Cittadini di Monserrato non si meritano questo e stanno ancora aspettando risposte riguardo l’insediamento nel nostro comune della guardia medica.

    Gianfranco

  12. Giada Busonera

    Che cosa inutile spostare una struttura così importante da Monserrato,Mah!!!Sempre la scelta sbagliata.

  13. alessandra angius

    Mi chiedo solo perchè,spostare il consultorio…..

  14. francesco angius

    Pienamente d’accordo con Maristella Lecca,è una grande perdita per il comune di monserrato,perchè è l’unica struttura sanitaria rimasta

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it