Legge salva baretti, ora tocca al Comune

“Giusto approvare la legge per salvare la stagione del Poetto, ma il problema vero è l’approvazione da parte del Comune di Cagliari del Pul: solo attraverso un confronto diretto e collaborativo si potra’ evitare di distruggere uno degli asett commerciali più importanti

della citta’ .

Baretto poettoLa vicenda è emblematica di come in Italia si possa morire di burocrazia: cio’ che e’ legittimo a Quartu e’ invece illegittimo a Cagliari. Ed è anche uno degli effetti collaterali di un Ppr eccessivamente vincolistico, che la Regione ancora non è riuscito a semplificare”. Lo dichiara il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa.

12 commenti su “Legge salva baretti, ora tocca al Comune”

  1. Andrea

    Speriamo che ora il Comune di Cagliari non trovi qualche motivo per non dare le autorizzazioni ai baretti del Poetto

  2. Antonio Pudda

    Ottima decisione. I Riformatori saranno sempre il mio punto di riferimento

  3. Manlio Porcu

    Grande Michele Cossa!

  4. Cristian

    Complimenti a Michele Cossa,i baretti vanno salvati,sono una tradizione di Cagliari,è ora che anche il comune si tolga le fette di salame dagli occhi

  5. francesco

    Speriamo che anche il comune capisca,speriamo che capisca che noi viviamo di turismo e i baretti sono fondamentali per il nostro bellissimo poetto.

  6. Simone

    La vicenda dei baretti è semplicemente scandalosa e dimostra la totale incapacità di questo sindaco di far vivere la città e far girare l’economia.

  7. Pierpaolo Frau

    Spero che il comune capisca che i baretti,sono una pietra miliare del nostro amato poetto

  8. Davide Boi

    I baretti sono molto importanti per il nostro meraviglioso poetto!!!

  9. Federico Puddu

    D’estate i ragazzi ci passano le nottate al poetto a girare per i baretti,e come i sardi anche i turisti,perchè dobbiamo fare in modo che tutto questo finisca???Spero che il comune prenda la decisione giusta.

  10. Francesco Frau

    Speriamo che il comune capisca,che i Baretti e il Poetto sono la stessa cosa,entrambi vitali per il turismo

  11. Luigi Stagi

    Ora tocca al comune prendere la decisione giusta

  12. Danilo Isola

    Ancora una volta, vogliono togliere ai ragazzi un posto dove possono andare a svagarsi

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it