Lavoro, no alle solite ricette ma nuove politiche

Ha ancora senso parlare di

politiche del lavoro? I Riformatori se lo sono chiesti nell’incontro di approfondimento svolto il 1 dicembre ad Oristano, nella convention del Dipartimento per il lavoro del partito.

Per oltre 60 anni la Sardegna ha perseguito un modello di sviluppo assistenzialistico-burocratico-clientelare: le risorse statali sono state redistribuite senza creare sviluppo endogeno e le politiche pubbliche del lavoro hanno spesso rappresentato il più grande ammortizzatore sociale per la nostra Regione.

Oggi il vecchio modello sembra destinato a crollare, anzi, sta crollando!

Il lavoro non è più una variabile indipendente che può essere sostenuta e fatta crescere attraverso

politiche pubbliche,ormai asfittiche.

E’ invece sempre più evidente che il “lavoro “ è una variabile dipendente legata alla crescita e allo sviluppo. E la crescita è a sua volta sempre più legata a contenuti di cultura, istruzione, innovazione, semplificazione burocratica che per la nostra Isola rappresentano una vera e propria rivoluzione di mentalità.

Questa è però la sfida su cui si gioca il nostro futuro.

Le politiche passive e attive del lavoro sono diventate un corollario (talora secondario) di un processo assai più ampio, che presuppone un nuovo progetto di sviluppo, assai diverso da quello del passato e ci chiede un immediato cambio di passo.

I Riformatori credono che l’intera classe dirigente sarda sia dunque chiamata ad interpretare questo nuovo significato della parola lavoro. La nostra proposta è quella di invitare a lavorare subito insieme chi ci crede: se facciamo in fretta, è meno difficile vincere la sfida.

Un commento su “Lavoro, no alle solite ricette ma nuove politiche”

  1. Luca

    Le idee innovative ci sarebbero, ma quando si cerca di realizzarle ci si scontra con mille difficoltà, a partire dalle tasse eccessive e dalla lentezza della burocrazia.

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it