Patto di stabilità, subito i soldi a Comuni e imprese: i Riformatori disertano il vertice di maggioranza

I Riformatori hanno disertato l’incontro di maggioranza di questo pomeriggio perché contestano la decisione della Regione in merito all’utilizzo delle ultime risorse  lasciate libere dal patto di stabilità, che dimentica totalmente le esigenze dei Comuni e delle imprese sarde.

L’Assessorato ai LL.PP. della Regione ha infatti debiti con le imprese che hanno lavorato per i Comuni sardi per quasi 200 milioni di euro: un fiume di denaro che, se venisse immediatamente immesso nell’asfittica economia della nostra Isola, garantirebbe una boccata di ossigeno alle imprese e ai consumi.

In caso contrario, per colpa della Regione e dei suoi ritardi nei pagamenti, l’intero tessuto delle piccole e medie imprese sarde che lavorano con i Comuni è destinato a ricevere una terribile mazzata, con il rischio del fallimento per centinaia di aziende e i conseguenti drammi occupazionali che innescano migliaia di tragedie familiari.

I Riformatori si ribellano a questa logica e chiedono che i soldi residui siano immediatamente messi a disposizione dei Comuni perché arrivino subito alle imprese sarde, salvandole dal fallimento!

Per i Riformatori, la prima emergenza è dunque quella di evitare la distruzione del sistema delle imprese sarde e di tutto quello che gli ruota intorno in termini di occupazione e lavoro!

Siamo invece consapevoli che “la madre di tutte le

battaglie” della nostra Sardegna resta quella per la revisione del Patto di stabilità: se non fosse tragico, sarebbe ridicolo che lo Stato ci prenda in giro assegnandoci nuove entrate, senza autorizzare la spesa!

I Riformatori si batteranno dunque strenuamente perché la Regione continui il proprio percorso virtuoso per l’eliminazione degli sprechi, a partire da quelli causati dalla politica, ma chiedono allo Stato che faccia per intero la sua parte per evitare che sia messa

in pericolo la stessa coesione sociale della nostra Isola.

 

Il Capogruppo 

Attilio Dedoni 

Il Segretario regionale

Michele  Cossa

3 commenti su “Patto di stabilità, subito i soldi a Comuni e imprese: i Riformatori disertano il vertice di maggioranza”

  1. Alessandra

    Un segnale forte, una giusta protesta contro una situazione ormai insostenibile, specialmente per le piccole imprese.

  2. Stefano

    Non riescono a capirlo che le aziende non possono più lavorare senza quei soldi? Pensano che abbiano lo stesso bilancio di una pubblica amministrazione…

  3. Vincenzo A.

    E invece la regione che cosa ha deciso?

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it