Prima il taglio delle Province e il riordino degli enti locali, poi la legge elettorale

“Gli elettori con i referendum non ci hanno chiesto di rifare la legge elettorale ma di tagliare le Province”. Lo dice a nome del gruppo consiliare il vice capogruppo dei Riformatori sardi, Franco Meloni. “Ci opporremo in tutte le sedi e in tutti i modi – prosegue Meloni – a che in Aula arrivi la riforma della legge elettorale prima che sia varata la riforma degli enti locali. Il provvedimento approvato a maggio imponeva all’Aula

scadenze precise, la prima delle quali era il varo del testo sugli enti locali entro fine ottobre. Ci aspettiamo adesso che quel provvedimento sia calendarizzato subito e venga approvato dall’Aula in tempi velocissimi”. Anche perché, se così non fosse, aggiunge Meloni, “si tratterebbe di un gravissimo schiaffo ai sardi che con convinzione hanno votato sí ai quesiti referendari del 6 maggio. Un affronto intollerabile da parte del partito della conservazione”.

A scanso di equivoci, dice ancora Meloni, “i Riformatori non sono contrari alla riforma elettorale e all’abolizione del listino, se si ritiene che questo serva a risolvere i problemi dei sardi si faccia pure, ma non può rappresentare l’ennesima scusa per ritardare ancora l’abrogazione delle province. I sardi ci hanno chiesto questo, dovevamo fare il primo passo entro il 31 di ottobre e siamo ancora impantanati in commissione, è ora di dire basta.

Dobbiamo abolire le province, facciamolo senza  se  e senza ma, facciamolo presto e bene e poi pensiamo al resto”.

2 commenti su “Prima il taglio delle Province e il riordino degli enti locali, poi la legge elettorale”

  1. Monica

    Questione di priorità… evidentemente in Consiglio pensano che la volontà dei sardi che hanno votato i referendum non sia poi così importante…

  2. Sandro

    sono certo che non se ne farà nulla. quegli spudorati non si vergogneranno certo di disattendere la nostra volontà. accamperanno mille distinguo e rimanderanno tutto al giorno del giudizio universale.
    l’unica consolazione è che se continueranno così quel giorno è sempre meno lontano

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it