Caos nei cieli sardi, stop a Ryanair

“La soluzione dei trasporti aerei per la Sardegna non passa certo per l’affidamento a Ryanair delle rotte in continuità territoriale da e per l’Isola”. Lo dice il vice presidente del Consiglio regionale e coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa.
 “La situazione sta precipitando – dice ancora Cossa – e nelle prossime settimane rischiamo di avere una Sardegna totalmente isolata, con le compagnie aeree che abbandonano gli aeroporti sardi, lasciando i cieli ai low cost, che non sono in grado di gestire in modo affidable e con standard di qualità adeguati un servizio indispensable per i sardi. La Regione intervenga con un progetto efficace per evitare l’abbandono degli scali sardi da parte di Alitalia e Meridiana. I vettori low cost svolgono una funzione importante per ampliare le possibilità di spostamento da e per

la Sardegna. Ma pensare che si possa affidare loro la continuità territoriale significa ipotizzare di consegnare le chiavi della Sardegna a soggetti la cui politica commerciale è incompatible con il servizio di cui l’Isola ha necessità”.

4 commenti su “Caos nei cieli sardi, stop a Ryanair”

  1. Paolo

    Anziché migliorare, si sta tornando al passato. La situazione dei trasporti sardi è indegna, dalle strade alle navi, fino agli aerei.

  2. Riccardo

    Ryanair può andar bene per i voli a corto raggio, ma non è pensabile che possa gestire tutto il traffico dell’Isola.

  3. Flavia

    Anche Alitalia non se la passa benissimo: è di pochi giorni fa la notizia di un volo Cagliari-Roma che ha dovuto fare un atterraggio d’emergenza a Olbia per un finestrino incrinato!

  4. beatrice

    una mia esperienza personale.
    viaggio sola con 3 bimbi,uno di 6,uno di 9 e il grande di 15 anni,qual’è è affetto di diplegia;cioè deambulanzione spastica.Dopo aver fatto la fila per poter fare l’imbarco per primi;onde salire ad un posto adeguato per l’esigenza del ragazzo,dobbiamo affontare la bestialità ,la maleducazione delle personne,indotte dall’attegiamento distaccato dello stewart al momento dell’imbarco.La gente corre sul tarmac come se fosse guerra,gli assitenti di volo svolazzano di attenzione.Sara la flegma brittanica la cultura della compagnia?

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it