Gesualda Siragusa, Movimento Donne:Prendiamoci il nostro spazio

“Le donne devono fare politica. Non è possibile che al giorno d’oggi l’universo femminile sia lasciato ai margini della vita pubblica. Ora vogliamo prenderci lo spazio che i spetta. E lo faremo”. Gesualda Siragusa, tra le animatrici del Movimento Donne, presenta così l’Assemblea regionale delle Donne dei Riformatori sardi.

Secondo lei è la politica ad essere maschilista o sono le donne che vogliono starne fuori?

Entrambe le cose, credo. La politica, nonostante sia un sostanivo femminile, è sempre stata appannaggio degli uomini. Ma se un tempo la cosa poteva spiegarsi con u certo modo di pensare, adesso proprio non lo è. Le donne lavorano come gli uomini, spesso e volentieri sono a capo di strutture e a lavorare per loro ci sono uomini. Lungi dal fare discorsi demagogici, tutto questo per dire che il mondo è cambiato.

In meglio o in peggio?

Senza le donne in politica sicuramente in peggio. Non è possibile che a governare la cosa pubblica sia solo una parte del mondo, mentre l’atra sta a guardare. Nessuno regala mai nulla nella vita e per questo abbiamo deciso di prenderci il nostro spazio in politica. E questa iniziativa è solo l’inizio di una grande rivoluzione di cui vogliamo essere protagoniste. Occuparsi della cosa pubblica, governare è non solo un diritto delle donne. E a questo noi non ci vogliamo sottrarre.

Perché le donne sino a oggi sono state ai margini della vita politica?

Per un insieme di fattori. Ma non dobbiamo stare qui a lamentarci. Dobbiamo fare, dobbiamo prenderci il nostro spazio. Lo facciamo tutti i giorni, in famiglia, nel lavoro, nella vita sociale. Le donne possono essere leader al pari degli uomini. Ne abbiamo mille dimostrazioni ogni giorno. Dunque, adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e scendere nell’agone politico. Con noi la Sardegna cambierà. Senza ombra di dubbio.

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it