Amministrative: Il Centro Destra se l’è sfangata.

Diciamolo a chiare lettere: la maggioranza che governa la Regione se l’è sfangata.

Infatti, nel turno elettorale di domenica e lunedì, Cappellacci ha rischiato tanto, ma si è salvato.

E’ vero non si trattava di un test poi così rappresentativo: erano solo 250.000 i sardi chiamati al voto. Per di più la maggior parte dei comuni nei quali si rinnovavano le amministrazioni erano sotto i 15.000 abitanti. Comuni piccoli, dunque, dove liste civiche, nelle quali la destra e la sinistra si distribuiscono

più o meno uniformemente, sostituiscono quelle dei partiti, non permettendo così di capire chi tra questi vince e chi perde.

Vi erano, tuttavia, anche tre “grandi “città nel programma elettorale sardo: Selargius, Alghero ed Oristano. E l’attesa nel conoscerne gli esiti del voto faceva passare notti insonni a quelli di villa Devoto.

Infatti, tutto lasciava presagire che la sinistra si sarebbe mangiata questi comuni in un sol boccone ,mentre i grillini avrebbero pensato a far fuori ciò che restava.

Per quale motivi ? Me ne vengono in mente tre.

1. Queste tre città erano tutte rette dal Centro Destra, ma con l’ eccezione di Selargius, andavano anticipatamente al voto perché travolte dalle solite risse tra i partiti e dentro i partiti.

2. Il governo e la maggioranza in Regione non godono certo buona salute. In Consiglio, ad esempio, il gruppo del pdl si è spaccato in più parti con il Presidente del Consiglio e l’ex capogruppo che giocano al tiro a segno sul Presidente. La giunta sembra paralizzata; anzi, proprio nei giorni del voto, rischiava il suicidio a seguito dell’improvvida nomina del Presidente della Carbosulcis.

3. Il centro destra nazionale non esiste più. Il Pdl sembra un armata Brancaleone con tanti leaderini che hanno in mente una sola cosa: salvare se stessi; il Terzo polo è morto, come dice lo stesso Casini e il nuovo progetto guidato da Montezemolo é, ancora, una Araba Fenice…

Come è andata a finire lo sapete: il Centro Destra ha vinto al primo turno a Selargius, mentre ad Oristano e a Alghero va, favorita, al ballottaggio, la Sinistra si lecca le ferite ed il grillismo resta in attesa di tempi migliori.

Tutto bene, dunque ?

Nemmeno per sogno. Il giorno dopo la sfangata, mentre la Sinistra si abbandona al più nero pessimismo, il Centro Destra rischia di illudersi sulla propria forza. Qualcuno comincia a sussurrare: “ non ci preoccupiamo troppo di come governiamo, tanto alla fine vinciamo noi! !”

Se questa idea si diffondesse, sarebbe la miglior premessa per una solenne batosta alle prossime regionali.

zp8497586rq
zp8497586rq

2 commenti su “Amministrative: Il Centro Destra se l’è sfangata.”

  1. Emanuele

    Non è questo il centrodestra che eravamo abituati a vedere e a votare… Non conta solo vincere le elezioni, ma essere in grado di governare bene.

  2. Stefano

    Non c’è stata la disfatta che in tanti si aspettavano, ma di certo non abbiamo nulla da festeggiare. Subito al lavoro per ritrovare il consenso che abbiamo perso.

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it