Giovanni Mereu, coordinamento provinciale Nuoro: riportiamo nell'Isola i cervelli in fuga

Le idee ci sono. Il guaio è che spesso, anche nella politica, manca la capacità o spesso la voglia di portarle avanti. Giovanni Mereu, 57 anni, componente di punta del coordinamento provinciale nuorese dei Riformatori sardi, non ha dubbi.

Perché non vengono messe in pratica?

È questo il guaio. Le idee spesso ci sono per far crescere i nostri territori. Il vero problema è proprio questo. Chi può, la politica, le istituzioni, devono affiancare chi ha idee, progetti per la crescita. I campi sono i più svariati, ma è necessario affiancare e non scoraggiare chi vuole mettere in gioco per far crescere la Sardegna?

La disoccupazione, i giovani senza lavoro stanno diventando un dramma sociale. Secondo lei il proble

ma come deve esse affrontato?

Beh, senza dubbio non disperdendo le conoscenze e offrendo opportunità di crescita. Tantissimi giovani ormai studiano fuori dalla Sardegna se ne hanno le capacità e la possibilità. Questo giovani, queste nostre ricchezze devono essere aiutati a rientrare in Sardegna. Offrendo davvero lavoro. Ci sono tante figure ad alta specializzazione di cui oi abbiamo bisogno e che n Sardegna non si trovano. Ma ci sono tanti sardi che queste professionalità le posseggono ma svolgono furosemide buy il loro lavoro fuori dall'Isola. Sono proprio loro che possono far crescere la nostra Isola.

La cultura è importante in questo contesto….

Certo, è fondamentale. Senza cultura non può esserci alcun sviluppo.

zp8497586rq

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it