Quorum raggiunto, referendum validi

Quorum superato per i dieci quesiti referendari regionali. Alle 22, ora di chiusura delle urne, ha votato il 35,50 per cento degli aventi diritto cioè 525.651 sardi.

Dieci i quesiti proposti: per l’abrogazione delle quattro Province di recente istituzione (2001), Carbonia Iglesias, Medio Campidano, Olbia Tempio e Ogliastra, e per tagliare le indennità dei consiglieri regionali, gli altri cinque sono invece consultivi: si sono sondati gli elettori per abolire le altre quattro Province storiche (Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano), portare da 80 a 50 il numero dei componenti del Parlamento sardo, cancellare i consigli di amministrazione degli enti regionali, istituire un’Assemblea costituente per la riscrittura dello Statuto autonomistico, eleggere direttamente il presidente della Regione attraverso le primarie.

“È un grande risultato, la Sardegna ha risposto e ha chiesto il cambiamento”. Lo dice Michele Cossa, vice presidente del Consiglio regi

onale e coordinatore regionale dei Riformatori sardi. “Adesso – prosegue Cossa – la politica deve dare le risposte che i sardi si attendono: anzitutto una politica più morigerata nei costumi e nei costi e attenta agi interessi dei propri amministrati. La Sardegna vuole una svolta profonda nel modo di operare delle Istituzioni e nella stessa architettura istituzionale. Sono maturi i tempi per la costituzione di un ampio fronte in grado di raccogliere questa spinta e di diventare artefice del cambiamento. Questo d'ora in avanti sarà il nostro impegno”.

“Una giornata di grande partecipazione popolare che rappresenta una vittoria per la Sardegna e per tutti i Sardi.” Così il presidente Cappellacci ha commentato il raggiungimento del quorum per i dieci quesiti referendari. “I cittadini si riappropriano degli spazi della politica – ha aggiunto il presidente della Regione- e danno essi stessi impulso auna stagione di cambiamento non più rinviabile,  che deve coinvolgere tutta la politica e l’intera società sarda. Al di là delle appartenenze di ciascuno, bisogna cogliere questo messaggio chiaro e la volontà espressa di una Sardegna che intende decidere con scelte autonome e di rottura con il passato.”

zp8497586rq

4 commenti su “Quorum raggiunto, referendum validi”

  1. Paolo

    I sardi si sono svegliati! Grandissimo risultato!

  2. Viola

    Una prova di responsabilità, abbiamo dimostrato che siamo stufi della vecchia politica degli sprechi.

  3. Davide

    Finalmente i miei conterranei mi hanno sorpreso in positivo. Sinceramente credevo che la pigrizia e la disillusione avessero la meglio, invece sono felice di essermi sbagliato!

  4. Stefano

    Questo è solo l’inizio, ora dobbiamo vigilare sull’effettiva realizzazione di ciò per cui abbiamo votato…

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it