Cossa: Asinara, schiaffo alla Sardegna

“Le dichiarazioni del ministro Severino sono l'ennesimo schiaffo alla Sardegna da parte di un governo e di uno Stato che si dimostrano ancora una volta nemici della nostra terra”.

Lo dice il vice presidente del Consiglio regionale e coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, in relazione alla ventil

ata ipotesi di riaprire il carcere all'Asinara. “Il governo – prosegue Cossa – vuole sbattere in Sardegna, come si diceva un tempo, i delinquenti di ogni parte d'Italia, portando nella nostra Isola anche coloro che sono soggetti al regime speciale del 41 bis. È ora che lo Stato italiano la finisca di trattare la Sardegna come il posto dove rinchiudere tutti i malavitosi che le altre regioni non vogliono”. Il governo, conclude Cossa, “pensi piuttosto a risarcire la Sardegna, dandole quanto le spetta. La nostra terra e il nostro popolo hanno dato abbastanza all'Italia”.

zp8497586rq

3 commenti su “Cossa: Asinara, schiaffo alla Sardegna”

  1. Anna

    Ma stiamo scherzando? Basta subire le decisioni che piovono da Roma!

  2. Matteo

    Solo per queste cose si accorgono che esiste la Sardegna…

  3. Roberto

    Si vede anche da queste cose quanto la Sardegna è tenuta in considerazione dal Governo centrale…

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it