La Politica scrive a Babbo Natale…

di Alfio Boi

Caro Babbo Natale, sono la “Politica”.

Prendo la parola per fatto personale.

E’ da un po’ di tempo che voglio parlare. Sento in me tanta voglia di riscatto.

Mi rendo conto di aver raggiunto livelli molto bassi negli ultimi tempi. Di me si fa un uso distorto.

Io che ho così nobili origini essendo stata modellata da Platone, Aristotele, Kant. Io che nel corso della storia ho raggiunto livelli così elevati; pensate con quanta maestria e abilità sono riuscita a far nascere l’Italia, o all’arguzia con la quale sono riuscita a  far risollevare la nostra Patria dopo la catastrofe della Seconda guerra mondiale.

Purtroppo è un periodo che non godo di buona salute; troppa opulenza, troppi privilegi hanno appesantito la mia funzionalità; gli eccessi non mi fanno ragionare e spesso perdo di vista quelli che sono i miei compiti. Cos’era l’equità? Un tempo riuscivo a dare un’opportunità a tutti. Nessuno rimaneva irrimediabilmente indietro.

Oggi invece gozzoviglio, eccedo nel mangiare e nel bere e ciò mi fa perdere lucidità, la memoria mi gioca dei brutti scherzi.

Sento dei lamenti, delle urla. Prima o poi dovrò ascoltarle.

Vedo la mia gente che si ribella, mi chiede che anch’io partecipi ai sacrifici, anzi, mi chiede di dare l’esempio.

Ci sto pensando; prima o poi ci riuscirò. Dovrò reimparare ad ascoltare la mia gente.

Voglio riappropriarmi dei miei compiti, voglio nuovamente impegnarmi a risolvere i problemi della società. Voglio rinunciare ai miei privilegi. Voglio ridare il meglio di me stessa.

Vedrai Babbo Natale, ci riuscirò.

4 commenti su “La Politica scrive a Babbo Natale…”

  1. Anna Strazzera

    Bellissima lettera, complimenti signor Boi

  2. Luigia Cassini

    Chissà se Babbo Natale esaudirà questi desideri…..e chissà se la politica rinuncerà davvero ai suoi privilegi

  3. Fabio Porcu

    Babbo Natale, ai politici porta tanto carbone. Basta con i privilegi non solo dei politici ma anche delle tante caste che ci sono in Italia

  4. Giovanni

    Perchè non provi a chiedere un aiutino anche alla Befana……. chissà se non ti riesca questo tuo proposito.

I commenti cono chiusi

Contattaci

Riformatori sardi
Coordinamento regionale
sede: Via Sant'Ignazio,30 - 09123 - Cagliari
telefono: 070 301131
Direzione Operativa: 070 6014279
email: info@riformatori.it