DEDONI (Riformatori): Funghi e tartufi, da Deriu nessun impegno concreto su zone interne e  spopolamento

“A chi, in evidente malafede, pretende di sostenere che il mio impegno  in Consiglio regionale sarebbe rivolto soltanto alla tutela di funghi e  tartufi, mentre gli argomenti di suo interesse sarebbero di gran lunga più importanti per i sardi di quelli toccati dal sottoscritto, faccio notare che fin dall’inizio della legislatura ho presentato svariate proposte di legge per la lotta allo spopolamento e che ripetutamente ne  ho sollecitato la messa in discussione; non mi pare, invece, che l’on. Deriu si stia battendo allo stesso modo perché l’argomento riceva dall’Assemblea le attenzioni che merita”, dichiara il capogruppo consiliare dei Riformatori Sardi per l’Europa, Attilio Dedoni, replicando alle dichiarazioni odierne del consigliere regionale del Partito Democratico, Roberto Deriu.
“D’altro canto, non si può certo dire che la valorizzazione dei
funghi e dei tartufi sia un tema estraneo rispetto alle istanze di
rilancio delle zone interne, che vedono continuamente depauperate questa  e altre importanti risorse ambientali ed economiche per colpa di una  politica miope, incapace di svolgere il mestiere per il quale ha  ricevuto il mandato degli elettori”, prosegue e conclude Dedoni. “Il  trattamento demenziale che la mia proposta di legge ha ricevuto in Aula  e in Commissione è sotto gli occhi di tutti, così come sono evidenti i ripetuti tentativi di affossarla, anche da parte di chi dovrebbe svolgere il ruolo di garante del funzionamento delle Istituzioni e del rispetto della volontà democratica dei cittadini, ed invece utilizza procedure e regolamenti per tutelare gli interessi personali di alcuni  contro quelli di tutti i sardi”.