Peste suina, nessun divieto per gli allevamenti familiari

“Nel votare a favore della nuova legge regionale per l’eradicazione  della peste suina, noi Riformatori non abbiamo inteso penalizzare in
alcun modo la pratica dell’allevamento a conduzione familiare. Per
quanto ci riguarda, il testo della norma, così come è stato approvato
dall’Aula, non vieta affatto la riproduzione all’interno degli
allevamenti familiari. Pertanto, ci siamo prontamente attivati affinché  sia il Consiglio regionale stesso a dare una lettura autentica della legge che spazzi via le polemiche e le speculazioni che alcuni hanno  pensato di cavalcare in questi giorni”, dichiara il capogruppo
consiliare dei Riformatori Sardi per l’Europa, Attilio Dedoni.
“Non esiste da parte nostra alcuna intenzione di vietare una
pratica saldamente radicata nelle nostre tradizioni sociali, culturali e
gastronomiche”, sottolinea Dedoni. “Proprio per questo, alla ripresa dei  lavori dell’Aula, si dovrà provvedere con la massima urgenza a chiarire  come debba essere applicata la nuova legge, onde evitare che il  pronunciamento del legislatore venga travisato a danno delle famiglie  sarde. Stiamo inoltre prendendo contatti con le altre forze politiche al  fine di intervenire per modificare la norma, in senso ulteriormente  migliorativo e tale da venire maggiormente incontro agli interessi delle  famiglie e delle aziende del comparto”.