Onnis (Riformatori): Bollo gratis per le auto ibride

La proposta dei Riformatori: esenzione dal pagamento per i primi tre anni

«Bollo gratis per le auto ibride»

Gli automobilisti che opteranno per i mezzi di trasporto “green” potranno beneficiare dell’esenzione del bollo per i primi tre anni.

Un’idea dei Riformatori che, ieri mattina, hanno presentato la proposta di legge con l’obiettivo di aumentare la dotazione di vetture ad alimentazione ibrida (benzina-elettrica, gasolio-elettrica, idrogeno e gpl) in Sardegna. «Puntiamo all’innovazione», spiega il capogruppo, Attilio Dedoni, «favorendo chi sceglie mezzi di trasporto meno impattanti per l’ambiente».
I CONTI La Regione rinuncerebbe così a 200 mila euro di introito annuale, mentre alla fine del periodo di esenzione, gli automobilisti in possesso di autovetture alimentate esclusivamente con Gpl, pagherebbero un quarto della tassa prevista per gli stessi modelli, ma alimentati a benzina o gasolio.
I NUMERI Basta guardare i dati per capire che in Sardegna la svolta “green” sul trasporto privato è ancora lontana.
Nel 2017 a fronte di 28.920 nuove immatricolazioni, le auto ibride sono 693, quelle alimentate con Gpl 305 e le elettriche soltanto 13. «E’ vero che questo tipo di auto è più costoso», spiega Raffaele Onnis, ideatore della proposta di legge e consigliere comunale di Cagliari, «ma col tempo la maggiorazione viene ammortizzata».
LA PROPOSTA L’esponente dei Riformatori, Michele Cossa, è ottimista: «Si tratta di un piccolo intervento che spero venga trasformato in legge. In ogni caso proporremo degli emendamenti alla prossima Finanziaria». Il collega Luigi Crisponi pungola la Giunta che «dopo tanti annunci sulla tutela dell’ambiente non avrà difficoltà a promuovere questa iniziativa». (m. s.)

fonte: Unione Sarda