CRISPONI: Commissioni d’Inchiesta sulle politiche industriali

Una commissione d’inchiesta sui fatti e i documenti che hanno accompagnato la nascita, la crescita fino al fallimento delle politiche industriali nell’area di Ottana. A porre la sua istituzione all’attenzione dell’Assemblea sarda sono tutti i consiglieri dell’opposizione, oltre a Emilio Usula (Rossomori) e Antonio Gaia dei Cristiano popolari socialisti. Primo firmatario della richiesta il consigliere regionale dei riformatori sardi Luigi Crisponi – La richiesta arriva a pochi giorni dall’annunciato licenziamento dei 58 lavoratori dell’unico stabilimento produttivo di pet, al quale seguirà nei primi mesi del 2018 quello degli oltre 70 operai impiegati nella centrale termoelettrica della piana di Ottana. “Chiediamo che il Consiglio rifletta sulle azioni maldestre che hanno punteggiato un sogno industriale fallito”, ha detto il consigliere dei Riformatori, Luigi Crisponi, che ha posto la questione in evidenza col capogruppo dei riformatori sardi Attilio Dedoni, e i colleghi della minoranza Pietro Pittalis (Forza Italia), Gianluigi Rubiu (Udc) e Angelo Carta (Psd’Az).